Recupero terreni incolti

Tentare il cambiamento non è più una ipotesi ma una impellenza sempre più vitale.

Nel biellese le persone che provano a cercare percorsi socialmente sostenibili sono sempre di più, perché sempre maggiore è la coscienza collettiva dell’esigenza di cambiare. Ma serve cambiare su un percorso a misura d’uomo in funzione della sua qualità di vita, togliendosi dal servilismo cieco ed esclusivo al business come attualmente impostoci.

A tale scopo aumenta la rete di iniziative che cercano di unire le idee, le esperienze, i concetti e le proposte.

Ri-economy inizia il 12 novembre con una serie di incontri suddivisi in 6 date spalmate da novembre 2014 a febbraio 2015.

Noi coltiviventi saremo presenti e voi? 😉

Ri-economy