Recupero terreni incolti

Verbale Assemblea Soci ColtVIviamo

A seguito del regolare avviso diramato dal Presidente, in seconda convocazione si è tenuta l’assemblea ordinaria dei Soci di ColtVIviamo A.P.S. il giorno 8 aprile con inizio alle 16,45 presso la caseta Polivalente di Roppolo con il seguente ordine del giorno:

  1. relazione atvità anno 2016
  2. approvazione rendiconto 2016
  3. il futuro di ColtViViamo
  4. varie ed eventuali

 a seguire cena conviviale condivisa

Present : 22 Soci
1 e 2. relazione atvità anno 2016 e approvazione del rendiconto

Prende la parola il Presidente Etore Macchieraldo
Legge la sua relazione per l’anno 2016: luci e ombre delle atvità di ColtViViamo (si allega la relazione).

Claudia Acts Dana: relaziona del rendiconto 2016 (si allega il rendiconto ).
Le principali entrate sono state: EITW 1000€ per coltvazione patate e fagioli + donazione del cava-patate + 800 € per Ortoscec, bando risorse del canavese 1000 €,

Roppolo 8 aprile 2017 ore 16,45

raccolta fondi cena PAL 740 €, contributo atvità con i profughi 350 €, 2 incontri della birra artgianale230 €, raccolta contribut 3 passeggiate per pulizia senteri 613 €, tessere Soci 300 €, contribut vendita patate e fagioli 1270 €.
Le principali spese sono state: contoterzista lavorazioni campi 1659 €, semi e piantne 335 €, voucher 1000 €, coordinamento atvità Alice 200 €,(perdita totale per le atvità patate, fagioli e zucche 1800 € ), piccole produzioni ortcole 350 €, voucher per pulizia senteri 500 € e relatvi materiali di consumo per 113 €. L’atvità delle cassete di Natale è stata alla pari e la vendita dei prodot rimanent 120 €
La festa francigena sarà il 4 giu, il Buon Cammino 4 sarà presumibilmente a setembre.
L’assemblea prende visione della copia sintetca del bilancio.

Alice Bordignon: ribadisce che abbiamo perso soldi nelle coltvazioni patate-fagioli- zucche, i terreni sono senza acqua, volontari pochi e non programmabili, anche quelli più in difcoltà che potrebbero essere compensat con i voucher.
La resa delle patate è stata solo 3 volte la quanttà seminata, difcoltà di vendita anche per la scarsa qualità. Produzione dei fagioli 2 q-li freschi e 2 q.li secchi. Zucche: i vari tpi ma non hanno incontrato il gusto della gente

Per il 2017 terremo pulito il tennis ed il Verneto
Nel 2017 si pensa di piantare al tennis patate e un piccolo orto.

Lucia Avandero per Ortoscec di Occhieppo:
Con il “Filo da Tessere” hanno collaborato alle coltvazioni 6 ragazzi di colore. La produzione dell’orto è stata variegata e di buona qualità. L’orto è anche artstco e piacevole luogo. Sono state fate tantssime torte con le nocciole raccolte e con soddisfazione degustatva ed economica. L’impianto di irrigazione è stato completato con i primi 400 € da EITW e poi con le atvità di Ortoscec.
Alcuni problemi per la disponibilità dei volontari.
Con EITW “un euro per un cafè” sono stat raccolt 370 € in una setmana per un piccolo fotovoltaico ma il costo sarà più elevato. Con un crowdfunding sono stat raccolt 50 dollari dagli USA.
Il Comune di Occhieppo pubblicherà un bando per l’assegnazione pluriennale del terreno di Ortoscec e altri terreni vicini entro fne aprile (si spera fortemente di vincerlo).
Si sta collaborando con l’Isttuto dei Salesiani di Vigliano per la costruzione di una caseta per gli atrezzi nell’orto.
Ad Ortoscec si socializza bene e moltssimi sono stat i pranzi e le cene condivise nell’orto.
E’ stato fato un corso di ortcultura e un corso con gli agricoltori.
Nel 2017 ci sono 3 new-entry coltvatori: 1 signore in pensione, 1 ragazzo amante del peperoncino, 1 signore di mezza età in cerca di lavoro.

E’ in ato una collaborazione con “genuino clandestno” e sono stat piantat delle piantne di lampone avute in regalo
Nella discussione generale Lucia aggiunge che chi ci crede nell’atvità (dell’orto, dell’evento, etc) la porta avant con impegno proporzionalmente al tempo che personalmente può dedicare.

Mauro nel 2017 si dedicherà all’orto condiviso di Verrone.

3. il futuro di ColtViViamo

Nella esposizione dei punt 1 e 2 sono emerse le cose fate ma anche le difcoltà a portare avant le atvità per cui è nata ColtViViamo: il recupero dei terreni incolt e dare reddito ed occupazione a persone disagiate.
A seguire si espongono brevemente alcuni spunt venut dai Soci.

Mark Tua nuovo socio e agricoltore (vicino al terreno del Tennis) ha dato la sua disponibilità ad aiutare con alcune lavorazioni e con la fornitura dell’acqua con l’installazione di una tubazione dalla sua cisterna di acqua piovana a capacità limitata.

Mark crede nella possibilità di coltvare prodot di nicchia e di eccellenza del tpo asparagi.
Crede che ColtViViamo debba fare rete con Agricoltori e Associazioni e debba promuovere una collaborazione di volontariato con anziani, emigrat, disabili.

Il lago di Viverone ha un microclima partcolare, una natura molto generosa e c’è spazio per ognuno di mantenere una propria identtà pur collaborando insieme.

Mauro Lombardi apre il cuore all’Assemblea raccontando delle sue “esperienze umane bellissime” per cui spesso nelle atvità di Ortoscec alcuni cercavano una “ricompensa” senza capire che la vera gioia è nel fare le cose semplicemente facendole insieme e nella natura (non i self, gli atestat, le discussioni accademiche, la burocrazia ).

Etore Macchieraldo: illustra che è stato concordato uno spostamento della caseta-serra dell’orto didatco di Roppolo al campo da tennis con la maestra ed il Sindaco in quanto non c’è più il gruppo che lo può gestre.
Nel 2017 va bene le piccole coltvazioni ortcole ma ricorda che l’obietvo di ColtViViamo è recuperare terreni incolt e dare reddito a persone inoccupate. ColtViViamo non è una impresa e non potrà mai esserlo e per il suo ruolo deve poter avere anche il sostegno di contribut pubblici.

Marie Rose Venneman pensa che la forza umana di ColtViViamo è la forza e capacità dei volontari. Nel contempo è un problema difuso, anche in altri Stat,

reperire i volontari.
Il successo della collaborazione con ColtViViamo e molt altri volontari al suo progeto “Arte ed incontri nel paesaggio” è nei numeri: 7 visite di scuole, 287 partecipant alle passeggiate, la collaborazione con la popolazione di Roppolo e Viverone e le loro amministrazioni. Un video-documentario di 30 minut ne sarà testmonianza per la divulgazione dell’iniziatva. Con il piccolo ricavato sarà organizzato un corso di inglese e di grafca per la popolazione.
ColtViViamo dovrebbe creare la rete ad esempio con gli agricoltori, molt di essi non sono dimensionat ed autosufcient in alcuni periodi dell’anno.
Pone la domanda all’Assemblea: ColtViViamo deve proprio coltvare ?

Renato Deregibus vede ColtViViamo come una esperienza positva ed una importante risorsa per il territorio.
ColtViViamo ha leteralmente seminato moltssimo per fare rete e Comunità. Molteplici sono state le esperienze positve e le atvità di successo scaturite dai Soci di ColtViViamo e dalla collaborazione con esterni all’associazione in quest 3 anni:

  • –  il coinvolgimento dei proprietari dei terreni e delle amministrazioni locali al recupero dei terreni incolt
  • –  l’orto condiviso fra tant soci lavoratori
  • –  la consegna delle cassete di verdura porta a porta
  • –  il plauso ed il premio a ColtViViamo dall’Associazione Agricoltori di Viverone eRoppolo
  • –  la partecipazione alla realizzazione dei PPU per il recupero dei senteri, roggee terreni nei Comuni limitrof
  • –  il coinvolgimento dei produtori di vino e degli agricoltori locali nella fliera enelle manifestazioni
  • –  la collaborazione dell’organizzazione delle passeggiate nate dai PPU e lamanutenzione e pulizia dei senteri con i soldi raccolt ad ogni passeggiata
  • –  la semina e la raccolta delle patate e dei fagioli con tant volontari
  • –  tante belle cene condivise e la memorabile grigliata argentna al Bricherasio
  • –  essere l’associazione ospitante al recente successo della manifestazione “Arteed incontri nel Paesaggio” in cui ancora una volta un grande lavoro di gruppoha portato l’unione e grande soddisfazioni e gioia
    Si pone la domanda come ColtViViamo possa essere il collante in modo contnuatvo tra persone, agricoltori, associazioni, amministrazioni locali e contnuare a portare avant le iniziatve con gioia, umiltà e amicizia ma senza prendersi troppo sul serio nel rispeto dei propri ruoli ma nello spirito di collaborazione e di Comunità. Abbiamo seminato molto e allora perché i soci atvi sono diminuit ?

    Pancrazio Bertaccini ribadisce che ColltViViamo è una risorsa enorme.
    Si può diversifcare le atvità e pensa che sarà fato un bando da parte del Comune di Roppolo per i contrat pluriennali dei terreni con i proprietari entro maggio 2017.

Si sta lavorando ai nuovi PPU nella defnizione degli obietvi tra Roppolo, Cavaglià e Viverone: recupero boschi, senteri e rogge sono di interesse per i Comuni.
Roppolo sta valutando un bando SPRAR.

Andrea Polidori dice che sicuramente aiuterebbe ColtViViamo, per la debolezza della parte agricola, avere delle atrezzature e dei materiali di sua proprietà. Inoltre avere la garanzia del possesso dei fondi, dell’ acqua e di una serra.

Alberto Conte ricorda la gioia di quando da Milano leggeva della consegna delle cassete di ColtViViamo del mercoledì ma non aveva la percezione delle difcoltà.. Suggerisce di non disperdere le risorse e le capacità di ColtViViamo.
Dà la disponibilità della sua casa come luogo di incontro e di bei moment di aggregazione. E’ necessario andare avant nelle passeggiate e fare sinergia con i fnanziament avut dal Movimento Lento.

Armona Pistoleto racconta dell’esperienza di LetEatBe per la proiezione di 4 flm sull’agricoltura con solo 10 partecipant.
LetEatBe conta su alcuni volontari che però sono impiegat altrove a tempo pieno e solo Armona può dedicare il 70% del suo tempo.

La Cafeteria della Cità dell’arte acquista prodotti locali e potrebbe essere interessata in modo contnuatvo ai prodot di ColtViViamo.

AnnaMaria Baldassi ribadisce di non perdere l’esperienza di ColtViViamo.
Per la parte agricola è sicuramente fatcoso e senza ritorno economico.
Nel secondo semestre 2017 ci sarà, con alta probabilità, un bando della Regione Piemonte per l’agricoltura sociale.

Avere disponibilità della terra con un contrato frmato è una condizione indispensabile per fare investment.

Etore Macchieraldo ringrazia e dichiara chiusa l’Assemblea alle 19,20 invitando i soci present ai prossimi diretvi apert.

Il Verbalizzante

Renato Deregibus

Il Presidente

Etore Macchieraldo