Recupero terreni incolti

L’associazione ColtiViViamo è nata da una iniziativa dell’associazione Semi di Serra ma prosegue con l’unione di cittadini che intendono condividere le risorse oggettive ed umane.

I membri fondatori provengono da svariate esperienze associative nel campo non-profit e hanno creato questa come una attività che intende specializzarsi nel campo del recupero dei terreni incolti di proprietà demaniale o privata, ma anche per attuare numerosi altri progetti di utilità sociale che possano al tempo stesso dare gratificazione per i volontari economicamente autosufficienti e occasioni di lavoro per quelli che non lo sono.

Il concetto nell’ambito del recupero dei terreni incolti è in realtà molto semplice. Chiunque abbia un terreno inutilizzato, anche solo in parte, può disporlo all’associazione che provvederà a sfruttarlo a beneficio della relativa comunità di associati lavoratori o consumatori.

Gli associati possono infatti aderire come semplici consumatori oppure lavoratori consumatori, ma anche semplicemente per collaborare al funzionamento della comunità.

Chi dispone il terreno ovviamente può ritornare a riutilizzarlo in ogni momento purché permetta a ColtiViViamo la terminazione dei raccolti e il recupero delle attrezzature.

Chiunque può creare un gruppo ColtiViViamo nella sua area e, dopo essere stato riconosciuto, potrà condividere le esperienze e i mezzi della rete, compresa la condivisione di questo sito in cui avrà il suo apposito spazio.

I fondatori e soci di direttivo 2014 sono:
Eleonora Rosso, Ettore Macchieraldo, Alberto Leone, Josè Roberto Farneda, Renato Deregibus, Alice Bordignon, Pancrazio Bertaccini, Andrea Polidori.Frutta verdura